Protezione Civile - Provincia Autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter
 
 
24.5.2013

"ECCO COME ABBIAMO AIUTATO L'ABRUZZO": DOMANI L'INCONTRO AL PALAZZO DELLA REGIONE

A 4 anni dal sisma le associazioni ed enti riuniti nel Tavolo per l'Abruzzo fanno un bilancio degli interventi realizzati

 

Ad oltre quattro anni dal sisma che, il 6 aprile 2009, colpģ L'Aquila, il Trentino "c'é" ancora in Abruzzo, con i suoi progetti e iniziative per la ricostruzione. A guidare la catena solidale ci sono sempre stati, in questi quattro anni, le associazioni, gli enti e le istituzioni del Tavolo trentino per l'Abruzzo, che domani, sabato 25 maggio 2013, farą un bilancio degli innumerevoli interventi portati a compimento nei centri colpiti dal terremoto. Lo farą con un incontro pubblico al Palazzo della Regione a Trento dove, ad accogliere una delegazione degli amici abruzzesi, ci saranno le istituzioni, le associazioni di volontariato, la Protezione civile, le categorie professionali ed economiche che hanno contribuito alla ricostruzione.

L'incontro inizierą alle ore 15 nella Sala di Rappresentanza del Palazzo della Regione (entrata da Piazza Dante) con la proiezione di un video realizzato dall'Ufficio Stampa della Provincia che "ricostruisce" tutti gli interventi realizzati dai trentini. Nello spazio antistante saranno allestiti dei gazebo che ospiteranno le associazioni trentine di volontariato e che mostreranno, con pannelli e fotografie, le iniziative promosse in questi anni e quelle ancora in corso per aiutare le comunitą colpite a riprendere una vita normale.
A seguire il saluto del presidente della Provincia autonoma Alberto Pacher, quindi una relazione di quanto fatto dal Tavolo ed un resoconoto relativo agli interventi della Protezione Civile.
La parola passerą quindi anche alle Associazioni trentine - scuole, albergatori, Caritas, ASAT, ANA, Nu.Vol.A., Vigili del Fuoco, CRI, SAT, ANFFAS, per citarne alcune - ed agli amici abruzzesi, una delegazione di abitanti di Paganica, Coppito, Onna e Villa Sant'Angelo.

Comunicato nr.1431 del 24/05/2013