Protezione Civile - Provincia Autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter
 
 

Carta Permeabilità dei Suoli

 
Carta tematica con puntuale ubicazone dei singoli campioni

Un gruppo di lavoro, costituito da L. Veronese, A. Franceschini, C. Benigni, S. Piccioni e F. Fedrizzi, nel quadro della realizzazione del progetto "Banca dati geotecnica" del territorio provinciale, ha condotto uno studio nell'area circostante la città di Trento, sull'andamento della permeabilità dei terreni agrari superficiali e della loro composizione e classificazione granulometrica.

Lo studio ha permesso di realizzare una serie di carte tematiche del fondovalle alla scala 1 :20.000.

Caratteristiche dello studio:

  • l'area in esame si limita al fondovalle del Comune di Trento e riguarda terreni agrari superficiali, spesso rimaneggiati;
  • pur trattandosi di suoli, non si è utilizzata la classica classificazione pedoagronomica, ma quella "geotecnica" per i terreni sciolti, proposta dalle norme CNR-UNI e ASTM;
  • i limiti utilizzati per distinguere la percentuale di pietre, ghiaie, sabbie e limi e/o argille sono quelli proposti dalle norme ASTM D2787-93;
  • i campioni non rispecchiano tutte le possibili classi, in particolare, per le norme ASTM i terreni sono in prevalenza di tipo ML, limi sabbiosi di bassa plasticità con o senza ghiaia e limi di bassa plasticità con o senza sabbia (57%);
  • i campioni sono estremamente superficiali (da 0 a 0,3 m) e poco addensati con un peso di volume secco di 14,0-15,0 kN/mc (rispetto agli abituali 16,5-19,5 kN/mc).

Analizzando i valori di laboratorio, all’interno di determinate e particolari condizioni, si è trovata una formula che può fornire una certa corrispondenza tra la percentuale p di fine (limo e/o argilla) e il coefficiente di permeabilità k.

Utilizzando il metodo dei minimi quadrati si è infatti ricavata una curva interpolatrice denominata linea esponenziale di tendenza, con equazione:

k = 0,0028 x e-0,077p    o  anche k = 0,0028 x 0,9259p

che fornisce una stima dell’errore standard di un fattore di moltiplicazione o divisione di 2,315, in cui si racchiude il 68% circa di probabilità di determinare un’attendibile coefficiente di permeabilità k del terreno.

Il lavoro originale, disponibile per la consultazione, contiene anche i certificati delle prove di laboratorio, suddivisi in 74 schede (una per ogni campione) in cui sono riportatati tutti i dati di laboratorio.

 
Carta permeabilità - distribuzione campioni