Protezione Civile - Provincia Autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter
 
 

Carta delle isofreatiche - Piezometri

 

l Servizio Geologico ha avviato in fase sperimentale il monitoraggio di alcuni punti delle acque di falda presenti nel fondovalle atesino. Il programma di lavoro è indirizzato verso due obbiettivi distinti:

  • il primo riguarda la realizzazione della carta delle isofreatiche della zona centrale e meridionale della città di Trento
  • il secondo l'acquisizione in continuo delle variazioni piezometriche di alcuni punti della piana alluvionale del fiume Adige.

Carta delle isofreatiche (dott. A.Franceschini, geom. R.Gilli)

Sono stati selezionati circa 70 punti di monitoraggio compresi approssimativamente tra il centro storico di Trento e Mattarello; si tratta di piezometri o di pozzi per prelievo idrico sia pubblici che privati. Le carte elaborate sono affette da un certo grado di indeterminazione dovuta all'incertezza sulla quota assoluta del punto di misura che è stata ricavata dalla cartografia comunale esistente. Pertanto le cartografie presentate hanno unicamente un carattere indicativo sull'andamento piezometrico nell'area.

>> Monitoraggio Area Trento Centro e Trento Sud (NB: consultazione attualmente possibile solo tramite Internet Explorer e previa installazione di Adobe SVG Viewer)

Monitoraggio in continuo (dott. A.Franceschini, M.Paoli)

Attualmente nel fondovalle atesino sono installati 3 acquisitori automatici del livello di falda. Il programma di lavoro prevede l'acquisizione manuale dei dati raccolti con cadenza trimestrale e la loro successiva pubblicazione in rete.