Protezione Civile - Provincia Autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter
 
 

Domanda per estrazione e raccolta

 

La Legge Provinciale 31 ottobre 1983, n. 37 e s.m  prevede (art. n. 6), che le autorizzazioni alla estrazione ed alla raccolta di minerali e fossili siano rilasciate al solo scopo di collezionismo o di studio dal Dirigente del Servizio Geologico della Provincia.

Vedi in dettaglio gli articoli di legge (aggiornati delle modifiche apportate con legge provinciale gennaio 2002).

Le autorizzazioni sono strettamente personali e sono valide per l'anno solare nel quale sono state rilasciate.

Le domande di autorizzazione, redatte in carta legale (marca da bollo da Euro 16,00) ed indirizzate al Servizio Geologico della Provincia via Roma, 50 - 38100 Trento, dovranno riportare:

a) i dati relativi alla persona che chiede l'autorizzazione;

b) lo scopo della domanda (se per collezionismo o per studio);

c) l'oggetto della domanda (minerali o fossili o entrambi);

d) l'eventuale appartenenza ad un club mineralogico.

N.B. Con le modifiche alla legge del gennaio 2002, nel caso in cui lo stesso soggetto presenti con un unico modulo più domande di autorizzazione per la raccolta e per l'estrazione di minerali e di fossili, viene rilasciata un'autorizzazione cumulativa.

In allegato alla domanda dovrà essere trasmessa la fotocopia di un documento d'identità valido (nel caso la domanda venga   consegnata a mezzo posta o tramite PEC).

Le autorizzazioni alla estrazione ed alla raccolta di minerali o fossili rilasciate a scopo di collezionismo non potranno eccedere il numero che di anno in anno sarà fissato con determinazione del Dirigente del Servizio Geologico, in base ai criteri espressi dalla Giunta Provinciale. Finchè tale determinazione non verrà approvata, non sarà possibile rilasciare alcuna autorizzazione.

Nel rilascio delle autorizzazioni alla estrazione ed alla raccolta di minerali e fossili a scopo di collezionismo verrà data la precedenza agli iscritti ad associazioni o club mineralogici operanti in provincia di Trento ed ivi residenti.

Il rinnovo delle autorizzazioni è condizionato alla presentazione da parte dei richiedenti del registro sull'attività svolta e della relazione riassuntiva sull'attività esercitata, (vedi modulo seguente) prevista all'articolo 13. Esso potrà inoltre essere condizionato alla verifica del rispetto delle norme della presente legge da parte dei richiedenti.

 

Per eventuali informazioni:

Dott.ssa Mariangela Balboni (Telefono: 0461/495217 - email: mariangela.balboni@provincia.tn.it)